Attenzione
  • EU e-Privacy Directive

    This website uses cookies to manage authentication, navigation, and other functions. By using our website, you agree that we can place these types of cookies on your device.

    View e-Privacy Directive Documents

    You have declined cookies. This decision can be reversed.

PERCORSI DELL’OLTRE: “FUORI, DENTRO, AL LIMITE”

La Società Italiana di Psicologia della Religione, con il patrocinio dell'ordine degli Psicologi della Lombardia, organizza l'incontro:

PERCORSI DELL’OLTRE: “FUORI, DENTRO, AL LIMITE

Casa della Psicologia, Milano – P.za Castello, 2

11 aprile 2019 - ore 15,45

Nel dialogo con Romain Rolland, Freud si era interrogato sull’idea di “sentimento oceanico”: un’immagine che evoca un profondo desiderio di unità e unione che, per la psicoanalisi, forse è ipotizzabile solo agli inizi della vita e mai sostanzialmente raggiungibile.

Nell’esperienza religiosa, estetica ed erotica questa ricerca dell’assoluto appare temperata dal costante riconoscimento dell’irrimediabile separatezza, che riporta il soggetto alla dimensione insatura del proprio desiderio nel rapporto con l’altro. Questo scenario contiene però il rischio di possibili derive, allorché ogni distanza diventa lacerazione infinita, diniego della limitatezza, della differenza, della separatezza generando forme perverse o autistiche di esperienza. Il soggetto può essere trascinato lungo vie distorte e deviate nell’appagamento del desiderio e del bisogno, dando vita ad atteggiamenti impoverenti, disadattivi o persino distruttivi.

Scarica la locandina

Scarica il programma